Disabilità non significa inabilità. Per questa ragione torna, per il quinto anno consecutivo, il Vaso dei suoni

Un progetto meraviglioso fortemente voluto dalla nostra associazione genitori e da quella dei Genitori della Nostra Famiglia di Varazze. Abbiamo iniziato con tanti sacrifici da parte di pochi, sostenuti inizialmente anche da un piccolo contributo da parte del comune e poi delle società di mutuo soccorso savonesi. Oggi, siamo arrivati alla quinta edizione, crescendo come numero di laboratori che propongono attività specifiche utilizzando un codice sonoro-musicale e di movimento espressivo per le tre fasce di età alle quali si rivolge: quella 6-10 anni,11-16 e, da quest’anno, anche quella dei piccoli di 3-5 anni.
Crediamo fortemente nel fatto che sostenere i neogenitori che si trovano ad affrontare un momento di forte vulnerabilità significhi anche questo: permettere loro di sperimentare le possibilità che il proprio bimbo può riuscire, in un clima di accoglienza e di stimolo, ad esprimere.
La teatralità, le arti grafiche, la musicalità, il canto, il movimento sono capacità comunicative che vanno colte in quanto espressioni di vissuti emozionalmente profondi.
Per queste ragioni ed altre, come gruppo genitori siamo grati agli operatori che hanno accompagnato e accompagnano i nostri bimbi in un cammino di crescita insieme, felici di riproporlo con maggiore forza, sostenendolo economicamente per i nostri iscritti e divulgandolo allo scopo di estenderlo ai nuovi.
Aspettando di incontrare i genitori dei bimbi neoiscritti della nostra Associazione per un colloquio conoscitivo e le necessarie comunicazioni su orari e giorno di inizio (quasi sicuramente entro i primi di novembre), ringraziando anche il Rotary Club Savona per aver voluto sostenere anche per quest’anno il progetto, auguriamo ai nostri ragazzi e agli operatori del Giardino Sonoro di Progetto città un buon nuovo avvio dei laboratori!

About the author: FS

You must be logged in to post a comment.